Newsletter dicembre


Schermata 2017-09-29 alle 08.42.29“Cerca il Signore in un presepio, cercalo dove nessuno lo cerca, nel povero, nel semplice, nel piccolo. Non cercarlo nell’apparenza. Cercalo nelle cose insolite e che ti sorprendono”

(Omelia Messa di mezzanotte, Natale 2010)

Papa Francesco

NATALE 2017-   IL SALUTO DELLE SUORE DELLA PROVVIDENZA

Le parole dette da papa Francesco quando era ancora cardinale hanno un particolare significato per Solidarmondo che ha come finalità la solidarietà e la promozione della dignità umana.

Il Natale in questo nostro mondo significa tante cose, dalle più intime e sacre, a quelle profane. Ma il presepe è il segno vero del Natale: quel Bimbo deposto sulla paglia è il vero protagonista. Il suo è un ruolo insostituibile. È una provocazione alla vita. E Solidarmondo lavora con le Suore della Provvidenza per promuovere la vita che è per tutti un dono grande, ma immensamente fragile.

In questo periodo ciascuno di voi ha ricevuto il saluto, l’augurio e le notizie dalla missione che sostiene. È questa una cosa molto bella perché è la voce delle suore che vivono fra e con i poveri che aiutate e che sono riconoscenti per il vostro costante e generoso aiuto.

Le realtà in cui vivono ci diventano così più vicine nella loro quotidianità, fatta di donazione, lavoro e sacrificio, gioie e sofferenze.

Al termine di quest’anno voglio qui ricordare brevemente alcune realtà belle e altre dolorose delle nostre missioni.

Realtà belle:

  • Nelle varie terre extraeuropee cresce il numero delle giovani che desiderano entrare nella nostra Congregazione e consacrarsi al Signore per il servizio ai poveri
  • Nel 2016-17 la presenza delle suore della Provvidenza si è allargata nel mondo con l’apertura di nuove comunità in India e nel Benin
  • Il servizio agli ammalati, ai bambini sta portando frutti positivi
  • Le suore ogni giorno continuano a sperimentare il dono degli aiuti che provengono dai vari sostenitori della loro missione e vivono con gioia anche la condivisione che i poveri vogliono fare con loro in segno di riconoscenza (dono di un poco di frutta, uova, gallina, ecc.)
  • L’impegno di tanti volontari che stando qui in Italia o anche recandosi sul posto sono di concreto aiuto e sostegno all’azione delle suore

Realtà dolorose:

  • Il Signore ha chiamato a sé durante quest’anno due suore italiane che operavano da più di 40 anni in terra d’ Africa: suor Pieralba Bianco e suor Pia Beraldin. Due suore meravigliose, che hanno sempre donato interamente se stesse per i poveri e che sono state per le nuove generazioni di suore africane un esempio grandissimo di vita e donazione. Suor Pieralba è salita in Cielo dopo più di un anno di malattia vissuto con la sua consueta serenità qui in Italia, donando la sofferenza per la sua Africa; suor Pia che l’ha seguita, dopo una brevissima e incomprensibile malattia nella nuova comunità aperta in Benin dove si trovava da poche settimane per iniziare con entusiasmo e generosità un nuovo impegno di missione. Suor Pia è la prima suora morta in terra d’Africa e viene sepolta a Kouvè, all’interno della missione.
    Le pensiamo ora tutte due insieme nella luce del Signore.
  • Vogliamo anche richiamare alla nostra mente la stanchezza e la fatica delle varie suore nelle missioni che vivono la quotidianità in situazioni difficili e con ritmi di lavoro veramente impegnativi, i momenti inevitabili di scoraggiamento, la delusione di fronte a tante vite non salvate, lo sgomento di fronte alla vastità del lavoro, ecc..

Tante sarebbero le cose da dire e ricordare, ma concludo dicendo semplicemente un grande grazie a ciascuno di voi, grazie per la vostra presenza nella nostra vita, grazie per il vostro sostegno e la vostra vicinanza.

La nascita di Gesù Bambino che nella Grotta di Betlemme riporta al centro della nostra vita e della nostra esistenza la dignità della persona umana, la ricerca del bene, la fratellanza, dia a tutti noi nuova energia ed entusiasmo nel continuare il nostro impegno di solidarietà per un mondo migliore.

Auguriamo a tutti un Natale sereno, improntato ai valori della pace, della solidarietà e della famiglia.

                                                          Per le suore della Provvidenza
Suor Irmarosa Villotti

SOLIDARMONDO – LETTERA DEL PRESIDENTE

Colgo l’occasione degli auguri di Natale e di fine anno per presentarvi sinteticamente i risultati conseguiti nel 2017 e condividere con Voi le linee strategiche e programmatiche che caratterizzeranno il futuro dell’associazione e gli obiettivi a cui puntare nel corso del prossimo anno.
Dai dati parziali di fine novembre, relativi ai sostegni a distanza e ai sostegni dei progetti, si è registrato un incremento di circa il 13% rispetto allo stesso mese del 2016. Questo risultato positivo assume una particolare importanza se consideriamo il contesto socio economico nazionale in cui Solidarmondo opera.
Oltre ai sostegni, si è registrato un leggero aumento anche della quota annuale del 5 x 1000. Come nel 2016, quindi, abbiamo potuto coprire tutte le spese dell’associazione e finanziare due piccoli progetti che necessitavano urgentemente di un sostegno:
  • la casa famiglia delle Suore della Provvidenza a Udine;
  • il centro sanitario di Cochabamba in Bolivia;

Confermo il buon andamento nelle varie gestioni dell’associazione, come già evidenziato nel precedente anno. A questo riguardo però vorrei sottolineare due aspetti per me molto significativi:

  • La gratuità e la fedeltà nell’impegno di Adriana, che nel 2016 ha accettato il ruolo di tesoriere dell’associazione;
  • Lo spirito di sacrificio di Suor Fatima e di suor Irmarosa che, nonostante le malattie che hanno dovuto combattere e superare, hanno gestito con determinazione e puntualità i loro compiti dentro l’associazione.
Una politica che abbiamo individuato nel 2017 e che contiamo di mettere a punto nel 2018, è quella di attivare la nostra associazione nei processi di solidarietà gestiti su Internet.
I nostri attuali sostenitori sono in gran parte persone anziane che incontriamo nelle parrocchie, nelle cene sociali, negli eventi culturali e che a loro volta coinvolgono amici e parenti. Le nuove generazione, invece, sono sempre più difficili da raggiungere, incontrare e coinvolgere.
Questo fenomeno è generalizzato e le grandi associazioni, sia nazionali che internazionali, hanno aperto nuove strade per comunicare, incontrare e coinvolgere i giovani. Oltre alla pubblicità sui media radio-televisivi, per noi ora fuori portata, si avvalgono dei vari social che utilizzano la rete internet.
Lo sviluppo del commercio elettronico, quello ad esempio di Amazon, ha spinto le nuove generazioni a utilizzare internet per gli acquisti di merci e servizi, pagandoli con un semplice “click” direttamente sui siti in rete. Le grandi associazioni no profit si avvalgono quindi di queste efficienti modalità anche per sostenere i loro progetti.
Noi di Solidarmondo ONLUS nel 2018 vogliamo metterci in rete con queste modalità, per offrire la possibilità non solo di promuovere i nostri progetti, ma anche di sostenerli con un “click” sulle pagine del nostro sito.
A questo riguardo alcuni di noi hanno fatto un corso per l’utilizzo di facebook, ma abbiamo in programma altri corsi per imparare a utilizzare tutti i social più conosciuti. Siamo poi in accordo con Banca Prossima per aggiornare il nostro sito rendendo possibili i sostegni con Carte di Credito e PayPal. Abbiamo la fiducia o la speranza che nel medio lungo termine sia questa la modalità per raggiungere le generazioni future. Abbiamo la speranza poi che grazie a questo si possa incrementare anche le entrate del 5 x 1000.
La prossima Assemblea dei Soci è prevista nei giorni di sabato 22 e domenica 23 aprile 2018 a Roma. È un’assemblea importante perché in quel periodo scade il consiglio direttivo dell’associazione e dovranno essere eletti i delegati alle diverse cariche, compresa quindi quella del presidente.  Per quanto mi riguarda io mi rendo disponibile per la ricandidatura anche se sarei veramente felice di trovare, tra i vari gruppi associati, una persona motivata più giovane e capace di affrontare le sfide che abbiamo programmato.
Un ringraziamento doveroso lo devo alla Congregazione delle Suore della Provvidenza per la presenza attiva di alcune suore, ed anche per la disponibilità di tutte a sostenerci e supportarci. Un ringraziamento particolare al nuovo Consiglio Generale che ho avuto modo di incontrare per condividere i risultati da noi raggiunti, ma anche gli obietti e gli impegni, ricevendo apprezzamenti incoraggiamenti e vicinanza.
Un sentito ringraziamento va a ciascuno dei 23 gruppi/associazioni attualmente facenti parte di Solidarmondo e un ringraziamento speciale ai loro rappresentanti che hanno prestato un competente e disinteressato servizio nel consiglio direttivo.
Credo comunque importante sottolineare che tutte le energie che mettiamo, gli impegni che con fedeltà, passione e sacrificio portiamo avanti, sono il frutto degli ideali che ci accomunano: la realizzazione di un mondo più giusto, più equo e quindi più felice. Tutto questo non è un sogno; le migliaia di “grazie” e di “sorrisi” che giungono a noi dai tanti fratelli che “incontriamo” nei paesi poveri del mondo, ne sono l’evidenza più concreta.
Consapevole che molto ancora possiamo fare per accrescere la nostra associazione e quindi promuovere lo spirito solidale, auguro di cuore a Voi tutti un Santo Natale e un felice Anno Nuovo.

             Roberto Tosolini
Presidente di Solidarmondo ONLUS

IL NOCE – IL PICCOLO PRINCIPE

Carissimi amici,

torna anche quest’anno Il Mio Dono, l’iniziativa di solidarietà di Unicredit a sostegno del Non Profit.
La cooperativa Il Piccolo Principe sostiene La Casa mamma-bambino dell’associazione Il Noce.

In cosa consiste l’iniziativa?

UniCredit mette a disposizione un importo complessivo di € 200.000 da distribuire, a titolo di donazione, tra le Organizzazioni Non Profit aderenti al sito internet www.ilMioDono.it.

Come votare?

Da venerdì 1 dicembre 2017 a lunedì 22 gennaio 2018, ciascuno di noi potrà votare – in modo del tutto gratuito – Il Piccolo Principe tramite e-mail, Facebook, Google+ e Twitter, seguendo questa procedura:

– accedi al sito www.ilmiodono.it e ricerca “Il Piccolo Principe” mediante “Ricerca per Iniziativa” o “Ricerca per Organizzazione”

– accedi alla pagina della cooperativa, cliccando sul link “Vai a Il Piccolo Principe Onlus”

– clicca sul bottone “vota questa organizzazione” e scegli la modalità che preferisci (email o social network).

 

PROROGATA come indicato nella  locandina sottostante  l’apertura  del  Centro Socio Occupazionale del Piccolo Principe di Casarsa della Delizia per la vendita finalizzata alla raccolta di fondi per i progetti dell’associazione IL NOCE e  della Cooperativa IL PICCOLO PRINCIPE.